Il progetto mira ad innovare, rafforzare e consolidare il sistema dei servizi regionali per l’integrazione lavorativa dei migranti, dialogando con le loro aspettative, motivazioni, bisogni e obiettivi del loro progetto migratorio. A tal fine si procederà quindi a:

  • Implementare servizi che risultino “culturalmente competenti”, in grado di interagire in contesti e con utenti di diversa origine e cultura;
  • Qualificare le fasi di assessment e di progettazione personalizzata, per coniugare bisogni/risorse dei destinatari, obiettivi del loro progetto migratorio e caratteristiche del mercato del lavoro locale;
  • Conferire concretezza ad un approccio olistico, che risulti flessibile e multidisciplinare.

Per agire in maniera unitaria sui destinatari si lavorerà quindi per la strutturazione di una filiera integrata di prestazioni che metta in rete i servizi erogati dai CPI con quelli disponibili dai soggetti accreditati per
l’erogazione di servizi al lavoro.
A beneficio dei singoli destinatari, si prevedono alcune misure propedeutiche di accesso al percorso (assessment), al termine delle quali si procederà all’elaborazione dei PAI, che saranno definiti ed affiancati da una prestazione continuativa di tutorship (responsabile di caso). Questa avrà il compito di accompagnare i destinatari nella fruizione dei servizi programmati per supportare lo sviluppo di competenze e la gestione di percorsi di accompagnamento all’autonomia.